La tanzanite

La tanzanite è la gemma colorata più in voga di tutti i tempi. Accanto alla sua ricercatezza, la tanzanite è anche incredibilmente rara, unica e molto speciale. Il suo tipico colore blu violaceo, che luccica in una tinta leggermente purpurea, è in effetti magnifico.

Gli unici giacimenti al mondo si trovano nel nord della Tanzania, in Africa, un continente dal quale molte splendide e belle pietre trovano la loro via sui mercati mondiali. Un esempio di questo fatto, oltre al diamante, è proprio la tanzanite, entusiasticamente celebrata dopo la sua scoperta nel 1967.

Lo standard di purezza della tanzanite è di solito eye-clean (senza inclusioni visibili quando la gemma è esaminata a occhio nudo da una distanza di 15 cm) e può presentare un buon grado di purezza sotto la lente ad ingrandimento. Questo è un aspetto importante, perché un'elevata trasparenza e l'assenza di inclusioni accentua i suoi incantevoli colori, che sono il segno distintivo di questa gemma. La tanzanite è famosa soprattutto come gemma blu, anche se in realtà esistono esemplari gialli, verdi, arancio, rosa e bicolori, dove il blu si unisce al verde.

Cura

La tanzanite, la varietà blu della gemma zoisite, deve essere indossata con cura, non deve essere mai pulita con gli ultrasuoni e non deve entrare in contatto con acidi. Non bisogna sottoporre la tanzanite a drastici cambiamenti di temperatura, in quanto potrebbe subire dei danni.

Chiunque acquisti una gemma così magica vuole distinguersi dalla massa. Indossarla significa comunicare autostima e individualismo. Il giacimento principale di questa gemma si sta lentamente esaurendo e questo la rende ancora più preziosa e desiderabile. Dopo tutto, il desiderio di possedere qualcosa di unico e raro è sempre stato un criterio decisivo per stimare il valore delle gemme speciali.